Come scegliere l’olio di CBD più adatto alle tue esigenze

Come scegliere l’olio di CBD più adatto alle tue esigenze

Come scegliere l’olio di CBD più adatto alle tue esigenze
Come scegliere l’olio di CBD più adatto alle tue esigenze

L’olio di CBD è uno dei prodotti più apprezzati da chi si approccia al mondo della cannabis light. Privo di effetti psicoattivi e perfetto quando si punta a rilassarsi in maniera naturale, richiede il possesso di diverse informazioni utili a scegliere l’olio migliore per le proprie esigenze.


Nelle prossime righe di questo articolo, puoi trovare alcune informazioni preziose che abbiamo selezionato per te.


Olio di CBD: le domande da farsi prima di acquistarlo

Come scegliere l’olio di CBD perfetto? Quando i clienti del nostro growshop a Milano Porta Venezia o gli utenti dell’e-commerce di cannabis light ci chiedono informazioni in merito, ricordiamo che, come in tanti altri frangenti, bisogna partire dalle domande giuste. Quali sono? Ecco le principali.


  • Hai mai usato il CBD prima d’ora? In caso, con quali concentrazioni?
  • Cosa cerchi dai prodotti che lo contengono, olio in primis?

A seconda delle risposte, cambiano le caratteristiche dell’olio sul quale focalizzarsi. Nei casi in cui si è alle primissime armi con l’utilizzo di questo prodotto, il consiglio è di acquistare olio di CBD con una concentrazione pari al 2,5%.


Quando si parla della concentrazione dell’olio di CBD, è molto importante ricordare che il cannabidiolo è addizionato a un olio vettore e che bisogna considerare anche la sua presenza (oltre alla sua qualità, cercando di optare per prodotti caratterizzati, per esempio, dall’olio di oliva come vettore). 


Nei casi, in cui, invece, si è avvezzi all’assunzione di olio di CBD, ci si può concentrare su formulazioni con una concentrazione pari al 10%. In generale, si può arrivare a concentrazioni ben più alte e pari al 40% circa.


Olio di CBD a spettro completo vs olio di CBD isolato

Eccoci a parlare di un’altra distinzione importante in merito all’olio di CBD. Per diversi anni, a essere al centro dell’attenzione è stato soprattutto il secondo. Oggi come oggi, invece, è cresciuto l’interesse verso l’olio di CBD a spettro completo, consigliato a chi vuole apprezzare al massimo i benefici del cannabidiolo. Il motivo di questa popolarità è legato al cosiddetto effetto entourage. Di cosa si tratta? Del meccanismo che vede le sostanze presenti nella cannabis, dai cannabinoidi ai terpeni, agire in sinergia per esercitare effetti distinti.


La scelta tra un’alternativa e l’altra dipende soltanto dai gusti personali. Di certo c’è che, come sopra ricordato, gli oli full spectrum sono tra i preferiti sul mercato.


Altri consigli

Si potrebbe andare avanti ancora tanto a parlare degli aspetti da considerare quando ci si chiede come scegliere il miglior olio di CBD possibile


Ai nostri clienti, raccomandiamo sempre di orientarsi verso olio di CBD realizzato a partire da cannabis coltivata con procedure biologiche (ci teniamo molto a selezionare i nostri fornitori con questo criterio). Grazie all’assenza di pesticidi nel processo di coltivazione, infatti, si ha la garanzia di portare a casa un olio di CBD puro e di vera qualità.


Inoltre, sei ti stai approcciando per la prima volta al mondo della cannabis light e vuoi acquistare l’olio di CBD devi essere consapevole del fatto che anche il contenitore in cui è conservato conta tantissimo ai fini della qualità del prodotto. 


L’ideale è che sia opaco, in modo da prevenire i danni che possono derivare dall’eccessiva esposizione alla luce. Per quanto riguarda invece la conservazione, facciamo presente che l’olio di CBD, una volta aperto, si mantiene per circa 3 mesi.


Se hai altre domande in merito all’olio di CBD, non esitare a scriverci! Ti risponderemo il prima possibile!

Relazionato Notizie
Menu principale
Cart
Close
Back
Account
Close